Regione Autonoma della Sardegna

AVVISO PUBBLICO Per la presentazione delle domande di accesso "Interventi a favore di persone in condizioni di disabilità gravissima, di cui all'art. 3 del D.M. 26 settembre 2016".

Pubblicata il 03/10/2019

ATTENZIONE LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE  E' STATA PROROGATA FINO AL 31 OTTOBRE 2019  
 
AVVISO PUBBLICO
Per la presentazione delle domande di accesso
“Interventi a favore di persone in condizioni di disabilità gravissima, di cui
all’art. 3 del D.M. 26 settembre 2016”
 
Il Responsabile dell’Ufficio di Piano del Plus Ovest
 Visti:  
• il DPCM del 27 novembre 2017 “Riparto del fondo per le non autosufficienze per l'anno 2017”;  
•  la  Deliberazione  n.  21/22  del  4.06.2019  “Linee  di  indirizzo  per  l’attivazione  di  interventi  a  favore  di persone in condizioni di disabilità gravissima di cui all’art. 3 del D.M. 26 settembre 2016. Fondo per le non autosufficienze 2017/2018”.
 
Rende noto:
che  sono  previsti  interventi  per  favorire  la  permanenza  a  domicilio  delle  persone  non  autosufficienti  in condizioni di disabilità gravissima di cui all’art. 3 del D.M. 26 settembre 2016, attraverso l’erogazione di uncontributo economico del valore di € 600 mensili per massimo 12 mensilità, per l’acquisto di servizi di curao per la fornitura diretta di cura da parte di familiari (caregiver).
 
Destinatari dell’intervento
Possono accedere all’intervento le persone in condizioni di disabilità gravissima, di cui all’art. 3 del D.M. 26 settembre 2016, beneficiarie dell’indennità di accompagnamento, di cui alla legge 11 febbraio 1980, n.18, o comunque definite non autosufficienti ai sensi dell’allegato 3 del DPCM n. 159 del 2013 e per le quali si sia verificata almeno una delle seguenti condizioni:
a)  Persone in condizioni di coma, Stato Vegetativo (SV) oppure di Stato di Minima Coscienza (SMC) e con punteggio nella scala Glasgow Coma Scale (GCS) <=10;
b)  Persone dipendenti da ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa (24/7);
c)  Persone con grave o gravissimo stato di demenza con un punteggio sulla scala Clinical Dementia Rating Scale (CDRS) >=4;
d)  Persone con lesioni spinali fra C0/C5, di qualsiasi natura, con livello della lesione, identificata dal livello  sulla  scala  ASIA Impairment  Scale  (AIS)  di  grado  A  o  B.  Nel  caso  di  lesioni  con  esiti asimmetrici ambedue le lateralità devono essere valutate con lesioni di grado A o B;
e)  Persone con gravissima compromissione motoria da patologia neurologica o muscolare con bilanciomuscolare complessivo ≤ 1 ai 4 arti alla scala Medical Research Council (MRC), o con punteggio alla Expanded Disability Status Scale (EDSS) ≥ 9,o in stadio 5 di Hoehn e Yahr mod;
f)  Persone  con  deprivazione  sensoriale  complessa  intesa  come  compresenza  di  minorazione  visiva
totale o con residuo visivo non superiore a 1/20 in entrambi gli occhi o nell’occhio migliore; anche con eventuale correzione o con residuo perimetrico binoculare inferiore al 10 per cento e ipoacusia, a prescindere dall’epoca di insorgenza, pari o superiore a 90 decibel HTL di media fra le frequenze 500, 1000, 2000 hertz nell’orecchio migliore;
g)  Persone con gravissima disabilità comportamentale  dello spetro autistico ascritta al livello 3 della classificazione del DSM-5;
h)  Persone  con  diagnosi  di  Ritardo  Mentale  Grave  o  Profondo  secondo  classificazione  DSM-5  con QI<=34  e  con  punteggio  sulla  scala  Level  of  Activity  in  Profound/Severe  Mental  Retardation (LAPMER) <= 8;
i)  Ogni  altra  persona  in  condizione  di  dipendenza  vitale  che  necessiti  di  assistenza  continuativa  e monitoraggio  nelle  24  ore,  sette  giorni  su  sette,  per  bisogni  complessi  derivanti  dalle  gravi condizioni psicofisiche.


In  riferimento  alla  lettera  i)  si  intendono  in  condizioni  di  dipendenza  vitale  le  persone  che  hanno compromissioni in uno dei domini “motricità” e “stato coscienza” e in almeno uno dei domini “respirazione” e “nutrizione, come previsto dall’allegato 2 del DM del 26 settembre 2016, accertati secondo le scale e i punteggi di seguito riportati:
•  Grave  compromissione  della  funzione  respiratoria.  Deve  essere  indicata  nella  scala  CIRS  con punteggio  pari  almeno  a  4  nell’ITEM  “Apparato  respiratorio”  oltre  alla  descrizione  del  quadro clinico rilevato (coma in respiro spontaneo, presenza di ventilazione assistita invasiva o non invasiva maggiore o uguale a 16 ore h o tracheotomia in respiro spontaneo);
•  Grave  compromissione  della  funzione  nutrizionale.  Deve  essere  indicata  nella  scala  CIRS  con punteggio pari almeno a 4 nell’ITEM “Apparato digerente tratto superiore” oltre alla descrizione del quadro  clinico  rilevato  (tramite  alimentazione  artificiale:  sondino  naso  gastrico,  gastrostomia, parentale attraverso catetere venoso centrale);
•  Grave compromissione dello stato di coscienza. Dev'essere indicata nella scala CIRS con punteggio pari almeno a 4 nell’ ITEM “Patologie del sistema nervoso” oltre alla descrizione del quadro clinico rilevato  (stato  di  minima  coscienza,  stato  neurovegetativo  persistente,  non  sono  da  includere  le demenze);
•  Grave compromissione della funzione motoria. Scala Barthel INDEX (0-100) il punteggio rilevato deve essere ricompreso tra 0 e 5.
 
Presentazione delle domande/istanze
Le  domande  di  ammissione  al  contributo  devono  essere  presentate  presso  il  protocollo  dei  servizi sociali  del  Comune  di  residenza  dal  giorno  1  ottobre  2019  al  giorno  31  ottobre  2019,  utilizzando esclusivamente il modulo allegato (A) al presente Avviso.
All’istanza di ammissione devono essere allegati i seguenti documenti:
-  Verbale di riconoscimento dell’indennità di accompagnamento o altra certificazione di cui all’Art 3 del D.P.C.M. n.159 del 2013
-  Certificazione medica specialistica di struttura pubblica o privata accreditata che dimostri una delle condizioni previste dal decreto ministeriale;
-  Isee socio sanitario 2019
-  Dichiarazione  di  essere  o non  essere  beneficiari  di  altri interventi  assistenziali regionali attivi  nel 2019  finanziati  dal  fondo  regionale  per  la  non  autosufficienza  (piano  personalizzato  L.162  con punteggio, ritornare a casa, leggi di settore rivolte a particolari categorie di cittadini e rimborso quote sociali).
-  Copia del documento d’identità e codice fiscale del richiedente e del beneficiario
-  Eventuale copia del Decreto di nomina di Amministratore di Sostegno o di Tutore;
 
Le persone che, nell’ambito del progetto “Ritornare a casa”, già usufruiscono del contributo per la disabilità gravissima  (di  cui  alla  Delib.G.R.  70/13  del  29/12/2016)  e  il  contributo  di  potenziamento  dell’assistenza incrementato  dalla  quota  per  la  disabilità  gravissima  (di  cui  alla  Delib.G.R.  56/21  del  20.12.2017)  non potranno  usufruire  del  presente  contributo  economico  ma  dovranno  comunque  produrre  la  suddetta documentazione.
Il  contributo  economico  non  è  inoltre  riconoscibile  alle  persone  inserite  in  strutture  residenziali  per  un periodo superiore ai quindici giorni, al momento della domanda.
 
Erogazione del contributo
 
Nel  riconoscimento  del  contributo  si  terrà  conto  del  valore  dell’ISEE  sociosanitario  presentato  dal destinatario applicando le seguenti soglie:
ISEE fino a euro 15.000,00 finanziamento massimo pari a euro 7.200,00
ISEE compreso fra euro 15.001,00 ed euro 25.000,00: finanziamento del progetto decurtato del 5%
ISEE compreso fra euro 25.001,00 ed euro 35.000,00 finanziamento del progetto decurtato del 10%
ISEE compreso fra euro 35.001,00 ed euro 40.000,00 finanziamento del progetto decurtato del 25%
ISEE compreso fra euro 40.001,00 ed euro 50.000,00 finanziamento del progetto decurtato del 35%
ISEE compreso fra euro 50.001,00 ed euro 60.000,00 finanziamento del progetto decurtato del 50%
ISEE compreso fra euro 60.001,00 ed euro 80.000,00 finanziamento del progetto decurtato del 65%
ISEE oltre 80.000,00 finanziamento del progetto decurtato dell’80%
 
Per ulteriori informazioni rivolgersi ai Servizi Sociali del Comune di residenza o all’Ufficio di piano del Plus
Ovest al numero 070.90770116.


Allegati:
- Allegato (A) Domanda di ammissione  
- Informativa sulla Privacy

 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Docuprivacy.docx 23.71 KB
Allegato Modul.dom.doc 163 KB
Allegato Schede.sanit.pdf 2.75 MB

Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto